davidburton_861p
wedding

My Wedding Diary | La proposta

“Ti sposerò perché non mi chiedi mai il giorno che sarai mia sposa”. Eros Ramazzotti.

Ehm, ehm. Esattamente l’opposto di ciò che ho fatto io.

Non ricordo com’è successo, né il momento in cui è successo, ma pare che “la proposta” l’abbia fatta io al mio lui. Nessuna cena romantica, né il fatidico momento in cui lui si inginocchia e apre la scatolina magica con l’anello di diamanti. Nessun SI pronunciato con le lacrime agli occhi. Se parlate con lui, uscirà fuori che la storia del matrimonio l’ho tirata in ballo io.

W il romanticismo insomma.

Ma le situazioni da cliché non sono esattamente la mia specialità, probabilmente se fosse successa la scenetta al ristorante mi sarei messa a ridere e l’avrei trovata artificiosa. Sono altre le cose che fanno colpo su di me, quelle più sottili e delicate, ma anche profonde e piene di significato.

Ricordo bene un momento: era inverno e di lì a poco sarei partita per la Francia. Avevo inoltrato la richiesta per lavorare lì ancor prima di conoscere il mio lui e ne avevo avuto la conferma qualche settimana dopo il nostro primo incontro. Non sapevamo ancora come sarebbe continuata la nostra storia e, mesi dopo, gli dissi della mia partenza.

Lui mi parlò di un posto speciale e dopo qualche minuto mi ci portò. Era la casa dove avrebbe vissuto, dove avrebbe vissuto con me se avessi voluto. C’era ancora molto da fare ma era reale e, credetemi, per me è stato come mettermi un enorme diamante al dito.

E poi il caso volle che, proprio lì in Francia, tanto lontano, la mia vicina di scrivania stesse programmando il suo matrimonio. Ogni giorno me ne parlava con un bagliore negli occhi, un amore che potevo sentire davvero. C’è chi la chiama pulce nell’orecchio e direi che ha funzionato, perché una volta tornata in Italia, dopo un po’, abbiamo cominciato a parlare di matrimonio anche noi.

E la proposta? Niente proposta.

La mia app sullo smartphone fa il countdown, io comincio a pensare alle prime cose. E, se continuate a seguirmi, le scoprirete anche voi.

elle-italiaph. source: elle sposa

27 Comments

  • mi piace molto questa rubrica, la seguirò con interesse!
    Lucia
    http://www.legallychic.org

    Rispondi
  • Ti sposi!!! Ma è bellissimo!!! Seguirò questo diario perché i matrimoni mi piacciono tanto!!

    Rispondi
  • Sicuramente lui ti ha fatto “la sua proposta” quando ti ha mostrato la casa in cui avrebbe voluto vivere con te..diciamo che fa il duro ma alla fine la pulce nell’orecchio del matrimonio te l’ha messa proprio lui!! 😉

    XOXO

    Cami

    Paillettes&Champagne

    Rispondi
  • Invece è bello così, senza cliché ognuno con il suo stile e quasi spontaneo!

    Erika Swan – AFE Magazine
    http://www.afemgazine.com

    Rispondi
  • chissa che emozione!!!!

    Rispondi
  • che meraviglia. questo si che è sognare

    Rispondi
  • preferisco le cose che non seguono i cliche come questa proposta di matrimonio!

    Rispondi
  • Leggere la parte del “momento” mi ha fatto emozionare, e comunque di questi tempi è difficile ricevere la classica proposta di matrimonio… Complimenti per il tuo bellissimo articolo 🙂
    Ilenia’s wardrobe
    http://ileniaswardrobe.blogspot.it/

    Rispondi
  • Leggere la parte del “momento” mi ha fatto emozionare, e comunque di questi tempi è difficile ricevere la classica proposta di matrimonio… Complimenti per il tuo bellissimo articolo!
    Ilenia’s wardrobe
    http://ileniaswardrobe.blogspot.it/

    Rispondi
  • 🙂 che bello! sono curiosa di vederti quanto sarai bella vestita da sposa!
    Nameless Fashion Blog

    Rispondi
  • Ma che meraviglia! Tanto felice per te:)
    http://www.thefashionshadow.com

    Rispondi
  • Bè molto originale, io invece sono romantica e all’antica, mi piace la proposta tradizionale!
    http://www.alessandrastyle.com

    Rispondi
  • Come si dice? Il viaggio non è la vera meta, lo è il percorso! Quello che vedrai e racconterai durante questo percorso sarà davvero bellissimo!

    Carmen

    Il tocco glam

    Rispondi
  • Sapevo già di questa bella notizia e ti rinnovo qui i miei auguri, sono proprio curiosa di seguire questa rubrica e cosa proporrai!!

    NELSLICIOUS || Facebook, Bloglovin & Twitter
    xxx

    Rispondi
  • Nemmeno io ho avuto la classica proposta! L’abbiamo deciso, semplicemente! e in tre mesi ci siamo sposati. Ma nulla toglie che quel momento, i preparativi e il giorno stesso siano unici e indimenticabili!
    http://www.bonjourchiara.com

    Rispondi
  • Mah si chi lo ha detto che deve farlo solo l’uomo? Usciamo dagli schemi tradizionali noi donne siamo più vanti si sa!!!!

    Rispondi
  • Ma chi li vuole i cliché!!! 😀 Bello così, spontaneo! PS bellissime foto di ispirazione!

    Rispondi
  • Bellissima 🙂 congratulazioni!
    buona giornata
    Style shouts

    Rispondi
  • Ma che bello…che emozione…al naturale senza troppi fronzoli…sono proprio contenta

    Rispondi
  • Io vorrei che la mia proposta sia romantica e plateale anche se sono una che sogna un matrimonio a due a Las Vegas. Goditi questi momenti e…non vedo l’ora di leggere un’altra pagina 🙂 xoxo rita talks

    Rispondi
  • che bella notizia! auguri di cuore!

    Rispondi
  • Che momento emozionante quello della casa, direi che è stato quello il suo modo di dirti che voleva passare la vita con te. Infondo la proposta di matrimonio non è che questo.
    Io alla proposta ci tenevo. L’ho sognata, desiderata ed aspettata da quando ero piccola. Mi sono immedesimata in tutte le proposte viste, dai video su internet, ai film al cinema e persino in quelle nei video musicali. La più folle quella in un video di Bon Jovi. L’avrò visto e rivisto mille volte. Mi sono emozionata a tutte come fosse la mia proposta.
    Ho immaginato così tante volte quel “mi vuoi sposare?” che avevo quasi paura non mi sarei più emozionata il giorno in cui l’avrei ricevuta davvero. Invece è stato un momento indescrivibile. Mi ero anche dimenticata di rispondere di si. Ho iniziato a bofonchiare frasi senza senso, fare mille domande, mentre le lacrime mi scendevano come fiumi dagli occhi lasciandomi per qualche minuto con la vista offuscata. Sentivo gente applaudire e non capivo cosa mi stesse dicendo Francesco, che era partito con un discorsone che ho ripreso solo alle ultime parole, quando mi ha detto “si, ma non mi hai risposto”.
    Oddio mi sono fatta prendere dai ricordi e dalle emozioni ed ho scritto un tema.
    Sono proprio curiosa di scoprire tutti i dettagli del tuo matrimonio. Ti seguirò sognante 🙂

    Rispondi
    • Ma quale tema…è stato emozionante leggere della tua esperienza! Tanto più che ci siamo conosciute, il fatto che tu sia una moglie felice te lo si legge negli occhi. Un bacio!

      Rispondi
  • Ma dai che meraviglia, congratulazioni!! :):)baciiii

    Rispondi
  • Se ti racconto come é stata la mia piangi

    Rispondi
  • che dolce! mi sono davvero emozionata!

    Rispondi
  • Mi è piaciuto da morire leggere questo post…bella l’idea della rubrica e poi sarà come seguirti passo passo fino al giorno più bello!!!

    Rispondi

Write a comment