trends

Underwear revolution: ZARA VS LOUIS VUITTON

Quando la scorsa primavera ho guardato le immagini della sfilata di Louis Vuitton sono rimasta affascinata dalla scenografia e dalla storia che ha raccontato: tante porticine tutte in fila che richiamano (anche al loro interno) le stanze di un hotel, donne come appena sveglie che indossano il loro cappotto migliore e si mostrano agli spettatori…

When I first watched Louis Vuitton fashion show last spring, I adored its mood and story: many doors in a row that look like hotel rooms, ladies just woken up who wear their best coat and show themselves to the public…

Ho sempre amato il tema dell’ “underwear as outerwear”, ovvero l’intimo indossato come se fosse un vestito.
Sottovesti di raso che si svelano, bordi di pizzo che spuntano degli abiti più o meno sfacciatamente.
Lo stesso mood è stato ripreso da Zara nella sua nuova campagna per l’autunno 2013, che ogni anno di più cerca di fare passi avanti nel fast fashion scimmiottando i trend delle grandi griffes e facendoci pagare questi piccoli sogni più di quanto valgano realmente (non trovate anche voi?).

Nell’attesa che l’autunno arrivi con le sue temperature (finalmente) accettabili, vi lascio con queste immagini a confronto. Fatemi sapere che ne pensate!

I always loved the “underwear as outerwear” theme. Satin slips that unveil, lace borders that appear under the clothes. And Zara took that mood for its new fall 2013 campaign.
Here’s some pics in comparison. Let me know what you think!


photo source: vogue.com | zara.com

Write a comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.