trends

La parisienne

Qualche volta mi dicono che ho uno stile un po’ parigino.
Io sorrido perché credo che non sia del tutto vero (ho tanto ancora da imparare da Parigi…) ma anche perché mi piace che lo pensino di me!
In fondo è dopo un viaggio a Parigi che ho deciso che avrei avuto un blog di moda e Parigi non smette mai di affascinarmi.
Sometimes people say I have a bit parisian style.
I smile because I think it isn’t quite true (I still have lot to learn from Paris…) but also because I like that people think so!
Well I decided to have a fashion blog after a holiday in Paris and Paris never stops fascinating me.
Da quando ho comprato La Parigina di Ines de la Fressange e Sophie Gachet, ogni sera ne leggo un pezzettino (mi spiace Checov di averti abbandonato!) e divento un po’ più parigina anche senza volerlo. Come altro spiegare l’abbinamento casuale di blazer nero e pull blu marine fatto di corsa per andare in facoltà?
Since I bought Parisian Chic by Ines de la Fressange and Sophie Gachet, every night I’m reading a little bit (I’m sorry Checov I abandoned you!) and I’m becoming more and more parisian, even unintentionally.
How else explaining my quick university look? I accidentally wore a black blazer with a blue marine sweater.
Image and video hosting by TinyPic

Il libro è suddiviso in varie sezioni: moda, beauty, indirizzi utili non solo di moda ma anche arredamento, luoghi da visitare, ristoranti ecc.
Prima che lo compriate anche voi o che vi limitiate a sfogliarlo in libreria, ecco i 6 punti chiave del DNA di una parigina:
1. “La parigina evita i coordinati”. Perfetto! Lo scoordinato fa parte del mio dress code.
2. “E’ anti-bling”, che significa: niente loghi, niente pacchianate. Assolutamente d’accordo!
3. “Le piace fare la cacciatrice” di griffes, ça va sans dire. “Può essere più orgogliosa di una scoperta al supermercato del quartiere che d’essere la prima a possedere l’ultima it-bag di gran marca”. Ecco un talento parigino da affinare!
4. “Si sente a suo agio con le scarpe da ginnastica”. E se sono un paio di Converse (sapevate che le parigine le adorano?), tanto meglio. Ne ho giusto un altro paio da comprare in wishlist.
5. “Ignora gli idoli”. Niente personaggi famosi da emulare, la parigina guarda alla moda di strada. E se la nostra città non è glamour come Parigi, ci sono sempre i blog di streetstyle da consultare!
6. “Diffida del buon gusto” e abbina il blu e il nero con nonchalance (che vi dicevo?) come Yves Saint Laurent prima di lei. E aggiunge: abito arancio e scarpe gialle? Pourquoi pas? L’importante è sperimentare con la moda in totale libertà (attenendosi al buon gusto aggiungo io, ma nella parigina è innato).
Che ne dite? Siete un po’ parigine anche voi?

The book is divided into sections about fashion, beauty and useful addresses in Paris about decor, places to go, food etc.
Waiting for you to buy it or simply have a look in your bookshop, here’s the 6 points guide to the parisian gene code:
1. “Outfits are out: Coordination is a crime”. Perfect! My dress code is always uncoordinated.
2. “Bye-bye bling”, which means no logos nor flashy items. I absolutely agree!
3. “Explore!” new labels, ça va sans dire. “She will rave about a great find in the humble supermarket, but never fights to be first with the latest high-priced It bag”. Here’s a parisian skill to refine!
4. “If it feels good, wear it”. More if it’s a pair of Converse (parisian girls love them!). I have to buy another pair, it’s on my wishlist.
5. “Worship no idols”. No celebrity to emulate, the parisian looks at fashion from the streets. And if our own town isn’t as glamour as Paris we can always take inspiration from the streetstyle blogs!
6. “Beware of good taste” and match blue with black (what did I tell you before?) like Yves Saint Laurent already did. More, she says: orange dress with yellow shoes? Pourquoi pas? Feel free to experiment with fashion (but without forgetting the good taste the parisian has).

What do you think? Are you a bit parisian?
  
Image and video hosting by TinyPic

20 Comments

  • questo libro m’ispira un sacco <3

    Rispondi
  • Ne avevo già sentito parlare e sembra proprio interessante! Spero solo di riuscirlo a leggere tra un esame e l’altro :/

    Rispondi
  • Mi pare di conoscerlo, questo libro 😉
    Proprio carino, vero? Queste parigine ne sanno una più del diavolo!!

    Rispondi
  • Ne ho sentito parlare molto bene, peccato che a causa dell’università trovo veramente poco tempo per leggere, uff!

    Rispondi
  • assolutamente da leggere!
    non ti preoccupare per Checov…gli faccio compagnia io!!! 🙂
    G.

    Rispondi
  • …sì sono proprio io…o almeno è così che vorrei essere! A parte il punto 4: le sneakers proprio no. Solo quando sono a correre nel parco. Anche se ne ho un paio troppo carini di Von Dutch. Forse è arrivata l’ora di incorporarle nel mio look…

    Rispondi
  • Mai come quest’anno sono moooolto parigina, basta guardare i miei outfits! Ho cercato questo libro a gennaio, ma non c’era ancora l’edizione italiana, corro a comprarlo subitissimo, adoro Inès, e se posso confidare una cosa poco parisienne… beh, lei è il mio idolo!

    Rispondi
  • devo comprare assolutamente questo libro… mi hai incuriosito!

    p.s.: ora sono curiosa di vedere anche le foto del tuo outfit!!! 🙂

    Angela

    Rispondi
  • questo libro mi ispira un sacco, devo andare in libreria 🙂
    xx

    the chic attitude

    Rispondi
  • e chi sarebbero questi genii che ti hanno dato della parigina? le tue amichette fashion blogger che non ci capiscono un tubo?
    Sicuramente devi studiare di più il punto della cacciatrice, visto che il tuo motto è: Ma ndò vai se da zara e bershka nun ce vai!”.

    Rispondi
  • Absolumente oui, je me refléte dans la description (plus o moins)!
    Anch’io andrò alla ricerca del libro!
    🙂
    Giada

    Rispondi
  • Ciao e´ da un po´ che ti leggo e oggi ti commento.Prima che venissi in Germania da buon italiana con accostavo un blu e nero…adesso mi piace un sacco….non so se sono un po´ parigina,ma un po´ tedesca si pero´ ^^

    Rispondi
  • ma che magnifica edizione!!!
    sì d’accordissimo, soprattutto con l’antibling!
    bacione

    Rispondi
  • Non ci credo, anche te! Ormai questo libro è diventanto un must per noi blogger. Io l’ho ordinato una settimana fa, approfittando dello sconto del 30% sulla feltrinelli.it, ma sto ancora aspettando che mi arrivi.

    Rispondi
  • Il libro l’ho letto tutto d’un fiato. Amo parigi e lo stile parigino è il mio preferito in assoluto e come te mi sono rispecchiata in tutto (o quasi) quello che scrive Ines!
    Mari
    raccoltadifferenziatachic

    Rispondi
  • Non sono per niente parigina.

    Un bacio e buona giornata!

    Rispondi
  • Questo libro è già nella mia wishlist su BOL. E’ anche in offerta 3×2 (vedi punto 3) 😀 In molti dei punti che elenchi mi ritrovo, soprattutto per le Converse! Purtroppo però non credo di avere un innato buon gusto come le parigine. Il mio look tende ad essere sempre un po’ troppo borchiato e nero 🙂 Less chic more punk 😀

    Rispondi
  • anche me dicono che somiglio ad una parigina! concordo con le regole di stile! 🙂

    http://traveloguewithlove.blogspot.com/

    Rispondi
  • Lo stile parigino è il migliore!!! Mi ci ritrovo molto…

    Mi sa che prima o poi prenderò quel libro!!! <3

    Rispondi
  • I’ve been wanting to get my hands on that book for ages. Some very good advice there from the book but i doubt very much that i have a parisian style xx

    Rispondi

Write a comment